Contestato il post dell’assessore Arianna Moreschi.

Assessore promuove lo sport altrove

Un invito a iscriversi alla società di calcio, ma di un altro paese. E’ quello postato dall’assessore allo Sport Arianna Moreschi nei giorni scorsi sulla propria pagina Facebook, che ha provocato reazioni di stupore e condanna in città. Già, perché di solito gli amministratori locali vengono tacciati di campanilismo, di un attaccamento smodato al proprio territorio senza riuscire a guardare oltre i confini della città. Ma, se in altre occasioni sono ben viste pratiche sovracomunali, l’appello dell’assessore non trova scusanti, perlomeno per gli sportivi del paese.

E’ manager dell’Asd Inzago 1962

La sua uscita ha fatto venire più di un mal di pancia tra i cassanesi che hanno trovato di cattivo gusto la sponsorizzazione di una realtà di un altro Comune. In città, infatti, ci sono la Pierino Ghezzi e la Valentino Mazzola. Non solo: l’assessore Moreschi, tra le informazioni del proprio profilo, oltre l’appartenenza al Comune di Cassano d’Adda e alla sezione locale del Partito democratico, ha inserito “Manager Asd Inzago 1962, a rimarcare quanto tenga a promuovere la società di calcio inzaghese.
Tutti i dettagli sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 12 maggio.
TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.