Consacrati 29 nuovi sacerdoti dall’arcivescovo monsignor Mario Delpini. La cerimonia è avvenuta questa mattina nel Duomo di Milano. Tra loro anche Alberto Ravagnani, 25 anni, di Brugherio, e Simone Riva, 34 anni, di Monticello Brianza operante a Peschiera Borromeo.

Consacrati 29 nuovi sacerdoti

Monsiognor Delpini nella sua omelia ha preso spunto dal motto scelto dai novelli sacerdoti nel corso del loro anni diaconale: “E cominciarono a fare festa”, tratto dal Vangelo di Luca. “Questa terra, infatti, questa chiesa ambrosiana, questa umanità che ha bisogno di tutto, ha però un bisogno immenso di gioia, di festa”, ha detto.

L’essenzialità di Cristo

“Voi siete bravi, siete stati ben preparati dalle vostre famiglie, dalle vostre comunità, dal seminario e da chi vi ha accompagnato in questi anni – ha proseguito – Voi avete tante qualità e avete studiato molte cose e fatto molte esperienze. Ma non siete all’altezza del compito: la vostra gioia non basta neppure per voi stessi, figuriamoci se può bastare al
desiderio del mondo”.

“Voi siete servi”

“Voi siete servi dell’inquietudine che convince al cammino – ha poi incalzato – Il cammino che propone il rientro a casa e apre alla sorpresa di essere attesi dalla festa che Dio prepara per i suoi figli amati. Voi siete i servi che portano la testimonianza di Gesù che è lo Spirito di profezia”.

L’elenco

Ecco l’elenco dei novelli sacerdoti:

 1. Francesco Agostani, 38 anni, di Rho, ex impiegato, destinato alla Comunità pastorale Santa Croce, Garbagnate Milanese (Mi);
2.      Alessandro Bernasconi, 34 anni, di Vedano Olona (Va), ex tecnico di laboratorio, destinato a Mariano Comense (Co);
3.      Daniele Bisogni, 30 anni, di Milano, diplomato, destinato a Rogoredo, Milano;
4.      Giovanni Boellis, 25 anni, di Baranzate, diplomato, destinato Comunità pastorale Madonna delle lacrime, Treviglio e Castel Rozzone (Bg);
5.      Michelangelo Bono, 31 anni, di Milano, laureato in architettura S. Nicolao della Flue, Milano;
6.      Davide Cardinale, 32 anni, di Busto Arsizio, ex impiegato, destinato alla comunità pastorale Casa di Betania di Agrate Brianza, Omate e Caponago (Mb);
7.      Stefano Chiarolla, 25 anni, di Cantù, diplomato, destinato alla parrocchia di San Gerardo al Corpo e San Giovanni Battista (Duomo), Monza;
8.      Gabriele Corbetta, 30 anni, di Carugo, laureato in scienze economiche, destinato alla Comunità pastorale S. Giovanni XXIII, Canonica d’Adda, Fara e Pontirolo (Bg);
9.      Gianmaria Manzotti, 28 anni, diplomato, di Carate Brianza, destinato al Decanato di Primaluna, Valsassina (Lc);
10. Simone Marani, 26 anni, diplomato, di Bollate, destinato a Rho (Mi);
11.  Natale Meanti, 44 anni, di Milano, laureato in ingegneria, destinato alla parrocchia San Paolo, Milano;
12.  Matteo Monticelli, 28 anni, di San Vittore Olona (MI), diplomato, destinato a Bollate (Mi);
13.  Lorenzo Motta, 25 anni, diplomato, di Parabiago destinato a Varedo (Mb);
14.  Andrea Pellegrino, 26 anni, di Vanzago, diplomato destinato a Uboldo (Va);
15.  Giuseppe Pellegrino, 46 anni, di Barlassina, laureato in ingegneria, destinato a Albavilla, Carcano e Albese con Cassano (Co);
16.  Stefano Polli, 37 anni, di Casorate Primo (Pv), laureato in ingegneria biomedica, destinato a Melegnano (Mi);
17.  Luca Rago, 39 anni, ex legale, di Milano destinato a Dairago (Mi) – Destinazione estiva ;
18.  Alberto Ravagnani, 25 anni, di Brugherio, diplomato, destinato alla parrocchia S. Michele, Busto Arsizio (Va);
19.  Simone Riva, 34 anni, di Monticello Brianza (Lc), diplomato, destinato a Bettola, Robbiano, San Bovio, Zeloforamagno, Peschiera Borromeo (Mi);
20. Simone Sanvito, 27 anni, di Muggiò, diplomato destinato a Villasanta (Mb);
21.  Andrea Scaltritti, 30 anni, di Jerago con Orago (Va), laureato in architettura, destinato a Castelnuovo Bozzente, Beregazzo con Figliaro, Binago (Co);
22. Simone Teseo, 29 anni, di Buccinasco, laureato in design, destinato a Pero (Mi);
23. Giovanni Vergani, 29 anni, di Biassono, laureato in matematica, destinato a Senago (Mi).