Due miliardi per la metropolitana.  La cura del ferro continua e migliora il trasporto pubblico.

Due miliardi di euro in arrivo per la metropolitana

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha firmato il decreto di riparto di 1,397 miliardi per le linee metropolitane, filoviarie e in generale del trasporto rapido di massa nelle città. “Roma Capitale potrà affrontare alcuni nodi delle Metro A e B, Milano, che continua a produrre buoni risultati, Torino, con il finanziamento per la Collegno-Cascine Vica, Genova, Firenze, fino a Reggio Calabria e Catania, poi altre città come Padova. Con la pianificazione e programmazione pluriennale di opere e risorse, il trasporto ferroviario urbano si rafforzerà costantemente e nei prossimi mesi godrà di ulteriori finanziamenti già previsti per le opere utili e il
rinnovo dei mezzi. Tutto il sistema ha ora una sua organicità, affrontata con le Regioni e le città, e
sarà in grado di esprimere miglioramenti diffusi a livello nazionale, da Nord a Sud”.

Ventisei progetti da completare

Sono 26 i progetti che potranno essere completati grazie a questo decreto. Saranno possibili interventi di  manutenzione e un avvio di nuove tratte.

A Milano 396 milioni

A Milano arrivano 396,15 milioni di euro, destinati a Limbiate con la messa in funzione di 50 tram bidirezionali, interventi all’impianto di segnalamento, armamento e adeguamento antincendio per la Linea M2, opere aggiuntive per Lorenteggio-Linate Linea M4, per la Circolare Filoviaria risorse per la corsia preferenziale in sede protetta da piazza Cappelli a via Tertulliano e nel tratto Pergolesi- Piccinini. Altre città coinvolte sono Roma, Torino, Genova, Firenze, Napoli, Reggio Calabria e Catania.

Leggi anche:  Ricompensa a chi ritroverà Olga

Progetto in tre fasi

Sta procedendo con costanza quindi l’assegnazione delle risorse per i sistemi di trasporto rapido di massa nelle città metropolitane e per le città che già dispongono di progetti in corso. La prima fase ha visto l’assegnazione, dal Fondo sviluppo e Coesione 2014-2020, di 2,247 miliardi in base al Piano operativo Mit e ai Patti territoriali. La seconda fase di finanziamento in corso, ha visto il decreto appena firmato di 1,397 miliardi, a cui si aggiunge il finanziamento di 665,77 milioni deliberato dal Cipe del 22 dicembre scorso, pari quindi a 2,063 miliardi. Si tratta fino ad ora di 6,3 miliardi erogati dal Governo su proposta del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti per lo sviluppo dei sistemi
di trasporto rapido di massa.

E non è finita

Il Mit ha richiesto, per la terza fase, una ulteriore somma di 3,5 miliardi all’interno del nuovo Fondo investimenti previsto dalla legge di Bilancio 2018. Le risorse del fondo investimenti 2018 saranno destinate alla realizzazione di nuove linee e prolungamenti delle esistenti metropolitane, tranvie e filovie.

Intanto il biglietto… aumenta

Bene gli investimenti, ma intanto Atm ha annunciato che dall’1 gennaio 2019 aumenterà il biglietto della metropolitana (LEGGI QUI). E i pendolari sono sul piede di guerra.