La fibra ottica ultra veloce arriva a Segrate.

Fibra ottica ultra veloce a Segrate

Da alcuni giorni sono comparsi sulle strade cittadine decine di numeri rossi, sono i segnali lasciati dal personale della società OpenFiber che in questi giorni ha iniziato i lavori di posa della fibra per cablare la città. Un progetto d’innovazione tecnologica che vede Segrate tra i primi paesi inseriti nel Piano strategico per lo sviluppo della banda ultra larga definito e approvato dal Consiglio dei Ministri.

Opere non invasive

Le opere di posa della fibra non saranno invasive: dopo le ispezioni fatte con il georadar, laddove possibile, verranno utilizzati i sottoservizi già esistenti per stendere i cavi. Gli eventuali scavi saranno fatti con piccole tracce e, una volta completati, verrà ripristinato l’asfalto. Gli interventi di cablaggio, e quindi l’entrata in servizio dell’infrastruttura, avverrà presumibilmente entro l’estate 2018. Chi fosse interessato a questo tipo di collegamento potrà rivolgersi agli operatori di telecomunicazione che si occuperanno degli abbonamenti dell’utenza finale.

Leggi anche:  Il piccolo Isaac Vaccaro potrà essere operato

Intervento a favore delle scuole

Una convenzione stipulata dall’Amministrazione, della durata di 20 anni, consentirà al Comune di cablare i poli scolastici cittadini non interessati da altri progetti simili (con costi di posa e manutenzione per tutta la durata della convenzione a carico di OpenFiber): Milano 2, Segrate centro e Rovagnasco, oltre al potenziamento dell’attuale collegamento con il Comando di polizia locale. Con la possibilità di estendere la fibra ottica ad altri punti strategici del territorio, fino a un massimo di 20: ad ognuno di questi si potranno collegare aree di videosorveglianza, pannelli informativi e servizi decentrati.