Prorogata l’agibilità del TeCa di Cassano d’Adda sino a fine giugno.

Teatro “fuorilegge” resta aperto

I lavori di adeguamento, tra i quali quelli prescritti dai Vigili del fuoco, non sono ancora finiti. Ma il TeCa, il teatro di Cassano d’Adda, resta aperto. Una decisione presa dal sindaco Roberto Maviglia che ha firmato la proroga dell’agibilità temporanea della struttura di viale Europa fino al 30 giugno.

C’è ancora da fare

La questione era stata affrontata anche in Consiglio comunale e il primo cittadino aveva rassicurato i consiglieri: i lavori sarebbero stati conclusi entro l’anno. Ma così non è stato. “Alla data odierna (27 dicembre, ndr) sono ancora in corso alcuni dei lavori prescritti dalla Commissione comunale di vigilanza”, si legge nel documento.  Da qui la proroga.

L’opposizione condanna la decisione

I consiglieri di opposizione condannano all’unanimità la decisione del sindaco Roberto Maviglia di tenere aperto il TeCa. “Credo che un’opera pubblica, prima della sua apertura, debba rispettare le normative e le prescrizioni – ha detto il capogruppo della Lega Mario Albè – Aprire un teatro con agibilità temporanea è una decisione, a mio avviso, gravissima e inaccettabile”. Concorda Marco Crippa di Forza Italia: “Il TeCa andava chiuso subito dopo l’inaugurazione e fino a lavori completati – ha commentato – In questo modo si mettono a rischio i cittadini, è una decisione da irresponsabili”. Dello stesso parere il capogruppo di Cassano obiettivo comune Elena Bornaghi: “L’intervento di adeguamento sarebbe dovuto essere ultimato entro la fine dell’anno come aveva detto il sindaco – ha sottolineato – Il fatto che servano altri mesi mi fa pensare che non si tratti di piccoli aggiustamenti ma di lavori più importanti”.