Un pozzo per irrigare il centro sportivo di Trecella. E’ quanto vorrebbe realizzare l’Amministrazione comunale che ha inoltrato la richiesta a Cap.

Un pozzo

“La richiesta è stata accettata e se le verifiche tecniche andranno a buon fine, sarà realizzato appena possibile – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Gianpaolo Olivari – In questo modo potremo sfruttare l’acqua di prima falda, non potabile, invece di utilizzare quella dell’acquedotto comunale, con grandi benefici in termini di risparmio di risorse idriche e di impatto ambientale”.  Per il Comune sarebbe il secondo impianto di questo tipo dato che il centro sportivo di Pozzuolo è già alimentato da un impianto analogo.

Acqua non potabile

I pozzi di prima falda hanno l’obiettivo di pescare dalla falda più superficiale acqua che non può essere bevuta ma che va benissimo per irrigare i campi e per gli usi nell’agricoltura.  Nei pozzi è installata una pompa che assicura una portata massima di 15 litri al secondo. Cap ha già realizzato 53 impianti di questo tipo.