Il Centrosinistra di Sesto San Giovanni suona l’allarme sui livelli di smog e lancia un appello al sindaco della Città Metropolitana. Sul tavolo è stata quindi messa la richiesta di definire urgentemente un piano di mobilità per diminuire l’impatto negativo del traffico sull’inquinamento.

Vertice a Palazzo Marino

Nei giorni scorsi una delegazione dei circoli sestesi del Partito Democratico, di Articolo 1 – Mdp e di Sinistra Italiana hanno incontrato Mario Vanni, capo di Gabinetto del sindaco metropolitano Giuseppe Sala. Scopo del vertice era quello di evidenziare i sempre più allarmanti dati sull’inquinamento nell’area metropolitana e sottolineare quindi l’urgenza di un piano di mobilità che ne possa permettere il contenimento. Nell’occasione è stata consegnata quindi una lettera indirizzata al Sindaco metropolitano invitandolo ad intraprendere un percorso insieme ai sindaci, alle forze sociali e a Regione Lombardia.

Cinque azioni di intervento

Nella lettera i partiti di Centrosinistra suggeriscono cinque azioni di intervento:

1) Lo sviluppo ulteriore di un sistema di trasporto pubblico sostenibile che possa interessare tutta l’area metropolitana da Nord a Sud e da Est a Ovest

2) Il completamento immediato dei tratti della Metropolitana già avviati ma oggi fermi per vari motivi

Leggi anche:  Bilancio: videosorveglianza, piste ciclabile e casa della cittadinanza

3) Grandi aree di parcheggio in prossimità dei capolinea con alberature stradali che regolano il microclima urbano

4) Un nuovo sistema tariffario per la metropolitana, calcolato sulla percorrenza chilometrica, come avviene in altre città europee, e che permetta di superare in modo intelligente la differenza tra chi abita a Milano e chi è immediatamente alle sue porte senza soluzione di continuità

5) Aumentare e rendere sicure le piste ciclabili all’interno delle singole città e renderle collegabili tra città e città, naturalmente laddove possibile

“Di tutti questi provvedimenti alcuni necessitano di tempi lunghi e risorse importanti, ma altri possono essere realizzati in tempi ragionevolmente brevi”. Si legge nella lettera scritta da Pd, Mdp e Si al sindaco Sala. “Pertanto la invitiamo a convocare un incontro con tutti i sindaci dell’area metropolitana, i sindacati e i rappresentanti delle forze politiche del territorio, invitando anche rappresentanti della Regione e avviare una discussione che ormai non può più aspettare”.