Angelus Papa: Bergoglio suscita l’entusiasmo dei giovani fedeli giunti a Roma da Lodi.

Angelus Papa: che emozione!

“Saluto i cresimandi e i ragazzi della professione di fede provenienti da Lodi, Renate e Veduggio”.

Quando Papa Francesco ieri mattina ha pronunciato queste parole al termine dell’Angelus, dalla folla dei giovani lodigiani in piazza san Pietro si è levato un boato d’entusiasmo. E le telecamere hanno proprio zoomato sui loro festanti drappi rossi e sullo striscione preparato per l’occasione.

Angelus Papa Francesco ringrazia i cresimandi di Lodi: boato dalla piazza

Tradizionale pellegrinaggio

Il tradizionale pellegrinaggio di due giorni a Roma dei ragazzi delle parrocchie quest’anno ha avuto un sapore davvero speciale. Domenica mezzogiorno, al termine della preghiera dell’Angelus, Papa Francesco, dalla finestra del suo studio nel Palazzo Apostolico, ha salutato alcuni gruppi di pellegrini riuniti in Piazza San Pietro nonostante il brutto tempo.

Un pensiero anche alla Siria

Tra questi anche i giovani di Lodi, studenti delle classi terze della secondaria di primo grado che si stanno preparando a ricevere la professione di fede. Nell’Angelus di domenica il Pontefice ha rivolto un pensiero anche all’«amata e martoriata Siria», alle migliaia di vittime civili, «bambini, donne, anziani». Ha sottolineato con forza che «il male non si può combattere con altro male»; concludendo con un appello «perché cessi subito la violenza, sia dato accesso agli aiuti umanitari, cibo e medicine, e siano evacuati i feriti e i malati. Preghiamo Dio che questo avvenga senza indugio».

Leggi anche:  Fa troppo caldo? I negozi offrono una sedia e un bicchiere d'acqua a chi è in difficoltà

SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK