Annullata la cerimonia pubblica per l’intitolazione di una via di Sesto San Giovanni a Bettino Craxi. Il prefetto: “C’è il rischio di disordini”. Domani, sabato, alle 12, avrebbe dovuto esserci anche la figlia Stefania. Ma tutto è saltato.

Il prefetto annulla la cerimonia per via Craxi

Alcune settimane fa era toccato alla strada dedicata ad Anna Frank. Ieri, giovedì, c’è stato invece il taglio del nastro, anch’esso pubblico, di via Martiri delle foibe. La stessa sorte non toccherà a via Bettino Craxi. Il Comune – che tramite il sindaco Roberto Di Stefano in persona aveva voluto l’intitolazione di una strada centrale di Sesto all’ex presidente del Consiglio socialista coinvolto nell’inchiesta Tangentopoli – ha dovuto fare marcia indietro. Anche se non era comunque arrivata alcuna comunicazione ufficiale sulla cerimonia di domani, poi annullata.

via martiri delle foibe cerimonia intitolazione Sesto San Giovanni
L’intitolazione di via Martiri delle foibe, a Sesto San Giovanni

Quando Stefania Craxi venne accolta con un lancio di monetine

Nel gennaio 2011, la Giunta di Lissone, sempre di Centrodestra, decise di invitare in città Stefania Craxi per l’inaugurazione della piazza dedicata al padre. E i manifestanti, per protesta, la accolsero con un fitto lancio di monetine.