Continuano i banchetti di Casa Pound in giro per la Martesana e stamattina è toccata a Gorgonzola. Ad aspettare gli attivisti carabinieri, Polizia Locale, ma anche un buon gruppo di antifascisti in presidio al mercato.

Casa Pound e carabinieri al mercato

Grande curiosità da parte di coloro che stamattina hanno visitato il mercato di Gorgonzola. Non capita spesso, infatti, di vedere una decina di carabinieri tra i banchi degli ambulanti. Nel parcheggino di fianco alle Poste di via Cantoni, inoltre, c’era persino il furgone del Battaglione di Milano. I militari, però, erano in città solo per garantire la sicurezza e l’ordine pubblico vista la presenza di un banchetto regolarmente autorizzato di Casa Pound.

Antifascisti presenti

Non si è fatta attendere la risposta da parte delle forze antifasciste che si sono organizzate per essere presenti sin dalle 9 di stamattina. Cgil, Anpi, movimenti politici si sono radunati e organizzati per distribuire volantini in risposta agli attivisti di Casa Pound.

Nessuna tensione

I carabinieri e la Polizia Locale hanno presidiato il mercato per evitare che ci fossero tensioni. Per fortuna, però, sia i banchetti che il contro-volantinaggio si sono svolti in un clima di serenità. Anche perché, come spiegato dal vicesindaco Leoni presente sul posto, il regolamento comunale delle aree del mercato impedisce la propaganda politica all’interno del perimetro. Il banchetto di Casa Pound è stato fatto arretrare in via Cantoni, mentre gli antifascisti sono stati invitati a volantinare agli ingressi dell’area del mercato.