C’è una data certa e il progetto è stato ufficialmente svelato. La pista ciclabile che collega Melzo a Gorgonzola sarà ufficialmente pronta per ottobre. Un’opera attesa per oltre 7 anni sarà finalmente realtà.

Ciclabile Melzo Gorgonzola meglio tardi che mai

L’attesa è stata lunga, ma l’opera di collegamento tra i due paesi lungo via Parini sarà finalmente completata. Oggi, martedì, il sindaco di Gorgonzola Angelo Stucchi e quello di Melzo Antonio Fusè hanno organizzato una conferenza stampa congiunta per presentare ufficialmente il progetto. Con loro anche la parte tecnica che ha contribuito alla stesura del progetto:  il dirigente Salvatore Comi, e i tecnici Agazio Montirosso Paola Fabietti. Era il 2014 quando Stucchi e l’allora primo cittadino di Melzo Vittorio Perego davano il via al processo ci completamento della pista che arriva sino al limitare dei due Comuni. Quattro anni dopo si può dire missione compiuta.

Ecco come sarà

 

L’opera sulla parte gorgonzolese, costata 1,5 milioni e finanziata con i fondi compensativi Tem, collegherà la pista già esistente sul suolo melzese con la città in via Emilia Romagna. Circa 1,6 chilometri di asfalto che correranno paralleli alla sede stradale, con parapetti in legno a protezione e un margine di sicurezza a dividerla dalla zona carraia.  Più o meno a metà percorso, prima del maneggio venendo da Gorgonzola, ci sarà un attraversamento pedonale rialzato ed illuminato necessario per lo spostamento della pista da un lato all’altro della strada. Inoltre verrà risolto il problema viabilistico dell’incrocio tra via Parini e  via degli Abeti. All’altezza della curva a 90 gradi che porta verso il sottopasso, infatti, sarà realizzata una piccola rotatoria.

Le tempistiche

L’opera, delle migliori delle ipotesi potrà essere inaugurata a ottobre. A comunicarlo sono stati gli stessi tecnici che hanno tracciato un crono-programma dei lavori.  la gara di appalto è stata pubblicata il 5 febbraio e ci sarà tempo sino al 7 marzo per presentare la propria offerta. Calcolati circa 20 giorni per l’aggiudicazione, a fine marzo potrebbero partire i 35 giorni canonici per eventuali ricorsi. Se tutto procederà liscio, dunque, a metà maggio si procederà con la stipula del contratto e con il conseguente verbale di inizio lavori. L’impresa appaltante avrà 150 giorni per concludere l’opera (cinque mesi circa) di conseguenza a fine ottobre dovrebbe essere pronta.

Leggi anche:  I nuovi nati all'ospedale Santa Maria delle Stelle CICOGNA NEWS

Pronta ma non definitiva

Per questioni economiche, infatti, i lavori previsti nel 2014 non saranno interamente realizzati. Per esempio l’illuminazione non sarà presente. Il budget a disposizione, infatti, permetterà per il momento solo di provvedere alla predisposizione della futura illuminazione pubblica. Anche se il sindaco ha assicurato che si sta già lavorando sui progetti per completare anche questo aspetto della pista. Sempre in chiave futura, inoltre, si è proceduto all’acquisizione di una fascia di terreno maggiore rispetto alla semplice pista ciclabile, in maniera che in un successivo momento si potrà ragionare anche sull’allargamento della strada carrabile.

Il luogo in cui Alessandro De Nicola aveva trovato la morte

Nel ricordo di Alessandro De Nicola

“E’ anche ricordano la tragedia che ha colpito il giovane melzese Alessandro De Nicola, morto su quella strada nel marzo del 2014, che abbiamo fatto di tutto per portare a compimento questa opera”, ha spiegato Stucchi. “Era un impegno che avevamo preso per rispetto della sua memoria e dei suoi familiari, finalmente lo portiamo a termine”.

Soddisfatto anche Fusè che ha aggiunto: “Già nel 2011 l’allora sindaco Perego aveva capito l’importanza di questa opera, insistendo perché Teem procedesse con la sua realizzazione il prima possibile. Con oggi possiamo guardare a un futuro a breve termine in cui i nostri concittadini potranno raggiungere Gorgonzola in bici in tutta sicurezza, e viceversa”.