Rivolgersi a un notaio può essere molto costoso. Lo sa bene chi si è trovato nella necessità di concludere una compravendita, accendere un mutuo, costituire una società o fare  testamento. Insomma avvalersi di un pubblico ufficiale per redigere e autenticare documenti comporta costi non trascurabili. La soluzione per i grillini di Sesto San Giovanni è quella di poter contare su un “notaio comunale”.

La mozione del Movimento 5 Stelle

Il Movimento 5 Stelle ha infatti chiesto l’apertura di uno sportello di consulenza gratuita di notariato presso uno spazio comunale. E lo ha fatto presentando una mozione da discutere in Consiglio.  “Sono 70 le città in cui sono attivi sportelli di primo orientamento per i cittadini, tra cui per esempio San Donato Milanese e Vignate”. Recita la mozione presentata dai consiglieri Vincenzo Di Cristo e Serena Franciosi.

“Un’esigenza sentita dai cittadini”

“La mozione è stata presentata dopo che abiamo ricevuto numerose numerose richieste e segnalazioni provenienti dalla cittadinanza. Un’ulteriore proposta che va nella direzione del supporto alle fasce più deboli della popolazione cittadina e che questa volta ci auguriamo non faccia la fine delle innumerevoli altre mozioni e interrogazioni che giacciono all’odg per volere della maggioranza che solo a parole cerca il confronto”.