Il Premio San Vittore è stato assegnato, domenica sera, a Emilio Teli. Benemerenze civiche anche per Melissa Paganelli e Giorgia Villa.

Premio San Vittore 2018

“Domenica sera ho raggiunto il massimo”. E’ soddisfatto Emilio Teli che, alla conclusione della festa del paese, è stato insignito con il 47esimo Premio San Vittore. Questa la motivazione: «Per il costante e appassionato impegno profuso a favore della comunità nel sostegno di progetti sportivi, efficaci strumenti di educazione alla vita e veicolo di valori fondamentali per la crescita umana».

Classe 1946

Classe 1946 nato a Marne, Teli si è trasferito nella vicina Brembate a 15 anni portando tutta la sua passione per lo sport. “Ho iniziato con il calcio, ma nel mio paese lo sport che andava di più era il tamburello. Mi sono dedicato a questa attività e sono arrivato fino ai Campionati italiani giovanili classificandomi secondo – ha ricordato – Poi, a Brembate, ho aderito al Cab, il Centro dell’amicizia brembatese, e lì abbiamo iniziato a giocare a Volley in un campo in sabbia vicino al fiume. Facevamo tornei estivi, ma ho visto che c’era qualcosa di buono e abbiamo fatto una squadra arrivando a essere una delle formazioni più forti della Bergamasca e a giocare in serie B”.

Leggi anche:  Terremoto avvertito anche in Lombardia

La prima maratona a 62 anni

“Poi mi sono messo a fare ciclismo e escursioni in montagna – ha ricordato – Un amico che correva e faceva buoni tempi, aveva notato la mia resistenza e mi ha invitato a provare con la corsa”. Teli non ha mancato il bersaglio e, a 62 anni, ha partecipato alla sua prima maratona, a Venezia. Ora, la sua principale attività è quella di allenatore per coloro che vogliono cimentarsi in corse in montagna e di lunga distanza

Riconoscimenti a Paganelli e Villa

Oltre al San Vittore, domenica sera sono state consegnate anche due benemerenze civiche, sempre nell’ambito dello sport. Una è andata a Melissa Paganelli, la 25enne di Grignano che solo pochi giorni fa ha trionfato nell’Ultra Trail Abbots Way, una corsa di 120 chilometri tra Bobbio e Pontremoli; l’altra a Giorgia Villa la campionessa di ginnastica artistica che si è già tolta moltissime soddisfazioni e gareggia con la nazionale juniores.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE