Inceneritore Filago protagonista della serata di ieri sera, organizzata a Sotto il Monte dalla rete Rifiuti Zero Merate Lombardia, che ha convocato i candidati alla Regione per un confronto sulle tematiche ambientali. E Luigi Ferreri, sindaco di Madone, si è lasciato andare a un duro sfogo a fine serata. Raccontando ai presenti e soprattutto ai candidati il lungo braccio di ferro che la sua Amministrazione ha provato a condurre. Senza successo.

Inceneritore Filago, se n’è parlato a Sotto il Monte

Il sindaco Ferreri e il Comune di Madone si sono opposti alle recenti autorizzazioni date all’inceneritore di Filago riguardo i rifiuti speciali. Il primo cittadino, presente tra il pubblico, è intervenuto a fine serata, durante lo spazio concesso alle domande. Nessuna domanda, in realtà, ma una lunga considerazione fornita da Ferreri rivolta ai candidati al tavolo relatori. Un’analisi della battaglia che il suo Comune ha combattuto ma che ha perso, con una sentenza negativa del Tar di Brescia. “Dimentichiamoci di dismettere gli inceneritori, facciamocene una ragione”: questa la sintesi del primo cittadino del Comune della “bassa” Isola Bergamasca.