Si è trovato faccia a faccia con i ladri che gli avevano appena svaligiato casa, ha cercato di bloccarli, ma un attimo di distrazione ha permesso ai predoni di fuggire.

Ladri in casa colti sul fatto

Il melzese Rudy Albino, venerdì sera, stava rientrando dopo una giornata di lavoro con la moglie quando ha sorpreso tre uomini saltare giù dal balcone della sua abitazione, al primo piano di una palazzina in via Mantova. Si è avventato d’istinto contro uno dei malviventi che tuttavia è riuscito a farla franca insieme al resto della banda.

Uno lo ha beccato, ma gli è scappato

L’istinto ha prevalso e, nonostante i ladri fossero armati di coltello, il padrone di casa si è avventato su uno dei due gettandolo a terra. «Mentre mia moglie chiamava i carabinieri ho visto l’altro ragazzo andare verso di lei, momento di distrazione che ha consentito a quello a terra di riprendersi e scappare in macchina insieme agli altri due», ha spiegato.

Leggi anche:  Pozzo a scuola si va con il Pedibus

Più che il furto, resta la paura

Un colpo il cui danno peggiore non è il bottino intascato dai ladri («Solo un po’ di bigiotteria e qualche ricordo dei parenti»), ma lo spavento per l’esperienza vissuta e la sensazione di vulnerabilità che rimane addosso anche nei giorni seguenti al fatto. «Mia moglie in queste notti sta andando a dormire dai suoi genitori – ha concluso l’uomo – Finché non aggiusto la finestra ha paura a restare dentro casa».

IL RACCONTO COMPLETO DELL’EPISODIO LO TROVATE SUL GIORNALE IN EDICOLA E ONLINE A PARTIRE DA DOMANI, SABATO 3 FEBBRAIO 2018.