Secondo l’Istat ogni anno 20.000 donne lombarde muoiono a causa delle malattie cardiovascolari. Per prevenire l’insorgere di queste patologie, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere (Onda) promuove a livello regionale un (H)Open day, in occasione della Giornata Mondiale contro l’ipertensione arteriosa che si terrà giovedì 17 maggio.

Il network di ospedali con il “Bollino rosa”

In questa campagna saranno coinvolti gli ospedali a “misura di donna” aderenti del network Bollini Rosa di Onda. Tra questi c’è l’ospedale civile di Sesto San Giovanni (che vanta due bollini rosa). In questi presidi saranno promossi esami clinici, diagnostici e servizi informativi alla popolazione femminile come consulenze e colloqui, conferenze e distribuzione di materiali divulgativi per la prevenzione e la cura delle malattie cardiovascolari.

Le malattie cardiache sono la prima causa di morte anche nelle donne

Una campagna importante se si pensa che questo tipo di patologie rappresentano la prima causa di morte per le donne. Ancora di più del tumore al seno, anche se vengono considerate erroneamente appannaggio del genere maschile. Pur avendo il vantaggio di essere protette nell’arco della vita fertile dallo «scudo estrogenico», la caduta dei livelli ormonali che caratterizza la menopausa, espone infatti le donne a un importante incremento del rischio cardiovascolare, amplificato dalla concomitante presenza di malattie e fattori di rischio come sovrappeso, diabete, ipertensione e dislipidemie.
L’elenco dei servizi offerti dagli ospedali aderenti e le modalità di prenotazione sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it.