E’ iniziata questa mattina la maxi esercitazione “Scheele Treviglio 2018” per testare le procedure d’emergenza previste dal piano provinciale per il rischio industriale. L’iniziativa è stata organizzata dalla Prefettura di Bergamo con la collaborazione del Comune e prevede la simulazione di un incidente alla “Corden Pharma” (ex Farchemia).

Tavolo operativo

Nella sede della Protezione civile c’è fermento: attivati Coc (Centro operativo comunale) e Com (Centro operativo misto). Al tavolo il sindaco Juri Imeri con il consigliere delegato alla Protezione civile Marco Ghiggini insieme ad Ats, Arpa, Centro antiveleni, Croce rossa e Forze dell’ordine (carabinieri con la presenza del capitano Davide Papasodaro. Guardia di Finanza, Vigili del fuoco, Polizia stradale) Si lavora e si discute per organizzare la simulazione di rischio chimico.

Coinvolte anche le scuole

L’esercitazione ha coinvolto anche alcune scuole del territorio che sarebbe interessato in caso di incidente alla “Corden Pharma”. Procedure attivate a Treviglio per la Mozzi, Bicetti e Piazzoni (Castel Cerreto), ma anche alle primarie di Arcene, Pontirolo e Castel Rozzone.

Leggi anche:  Giornata mondiale del rifugiato, un evento a Melzo

Posti di blocco

In via Bergamo, proprio in prossimità dell’azienda chimica, le Forze dell’ordine hanno organizzato diversi posti di blocco per simulare la gestione del traffico in caso di incidente all’ex Farchemia.