Il sogno di PizzAut è sempre più realtà. Samsung ha creato un’app che sarà utilizzata dai ragazzi autistici nella pizzeria da loro gestita.

Una app per PizzAut

L’applicazione, che si chiama PizzAut e sarà disponibile per i ragazzi autistici di tutto il mondo, sarà utilizzabile su degli appositi tablet. Utilizza un linguaggio molto semplice, basato sulle immagini. Così i giovani camerieri avranno meno difficoltà. Un ulteriore tassello per la realizzazione del progetto, partito un anno fa a Cernusco da Nico Acampora, educatore e papà di Leo, un bimbo autistico.

La tecnologia per l’inclusione

Il colosso delle telecomunicazioni ha presentato la app ieri, lunedì, al ristorante Mamma Oliva di Milano, alla presenza dei ragazzi “Fuori di Zucca”, nome che PizzAut ha dato alla propria pizza migliore. “Abbiamo dato un contributo tecnologico per realizzare un sogno meraviglioso”, ha rimarcato il responsabile delle relazioni esterne di Samsung Mario Levratto.

La pizzeria dei ragazzi autistici

Una strumento, approvato da Giuseppe Scaratti (docente ordinario di Psicologia del lavoro), adeguato per prendere le ordinazioni era ciò che mancava ai ragazzi. In questi mesi infatti si sono cimentati come camerieri nelle decine di serate organizzate in tutta Italia e chiamate “Un assaggio di PizzAut”. Alcuni hanno anche seguito dei corsi per imparare a fare la pizza. Nel locale che a breve aprirà infatti (Acampora e gli altri genitori stanno scegliendo la location più adeguata) saranno loro i protagonisti.

Leggi anche:  Poste italiane due nuove linee per far fronte all' e-commerce

Hanno incantato gli ospiti

Nella serata di ieri i giovani hanno incantato i loro ospiti. Alla presentazione è seguita infatti una degustazione di PizzAut, messa in contatto con Samsung dal cernuschese Claudio Gargantini. Un momento a cui hanno partecipato le famiglie dei ragazzi autistici, lo staff di Samsung e altre persone che in questi dodici mesi hanno sostenuto il progetto, oltre a politici e Amministratori, come il senatore Eugenio Comincini, il consigliere regionale Riccardo Pase e il sindaco di Cernusco Ermanno Zacchetti. “Siamo felici e confusi”, ha sottolineato Acampora.