La sestese Victoire Gouloubi ha sfiorato di un soffio la vittoria a Top Chef. Giovedì sera, la mamma single originaria del Congo e residente a Sesto San Giovanni si è dovuta arrendere in occasione della finale del programma tv andato in onda sul canale Nove. A settembre, per il “taglio del nastro” della cucina sul piccolo schermo, i pretendenti erano ben sedici.

Vittoria a colpi di piatti sfiorata di un soffio

Victoire aveva conquistato un biglietto per la finale, assieme ad altri due chef: il toscano Luca Natalini e la campana Fabiana Scarica. Ed è stata proprio quest’ultima a conquistare lo scettro di Top Chef, convincendo i giudici stellati Annie Feolde, Giuliano Baldessari e Mauro Colagreco. Il suo asso nella manica sono stati i piatti a base di pesce.

Victoire era arrivata alla prova finale

Giovedì sera, Gouloubi (che è executive chef del ristorante Mirtillo Rosso di Alagna Valsesia) era arrivata alla prova finale a due con Scarica, dopo l’eliminazione dell’unico finalista maschile. Si trattava di creare un menu per venti persone (tra cui i familiari). A dare man forte alle finaliste, chiamate con i soprannomi di “Pantera” e “Serpente”, c’erano ex concorrenti del programma scelti da loro. La sestese ha dato del bel filo da torcere alla napoletana, ma a prevalere è stato il menù di quest’ultima.