Il sogno Berkeley potrebbe diventare realtà per una studentessa che Studia Scienze ecologiche ambientali e management a Edimburgo

Il sogno Berkeley di Giada

Giada Barzaghi è una studentessa brembatese di vent’anni che, dopo aver frequentato il liceo a Bergamo, ha deciso di andare a studiare all’estero. “Ho frequentato il linguistico Giovanni Falcone dove studiavo inglese, tedesco e francese – ha raccontato – Gli scambi e i soggiorni linguistici ai quali ho preso parte durante il liceo mi hanno spinto a intraprendere un percorso di studi universitari all’estero. Inizialmente ero decisa ad andare in Germania, tuttavia, durante la settimana di orientamento in quinta liceo, un’ex alunna che allora studiava all’università Glasgow è venuta a parlarci della sua esperienza facendo nascere in me un interesse verso un possibile percorso di studi in Scozia».

Studia scienze ecologiche e ambientali

“Studio Scienze ecologiche e ambientali con management – ha raccontato – La mia vita da studente in Scozia è completamente diversa dall’esperienza di studio in Italia. Al liceo, per poter ottenere buoni voti, studiavo almeno cinque-sei ore al giorno dopo la scuola, sacrificando ogni tipo di attività extrascolastica, a parte la pallavolo. A Edimburgo, al contrario, siamo spinti e ispirati a impegnarci in varie attività extrascolastiche, con la presenza di più di cento società e club universitari che offrono le più svariate opzioni dallo sport, al volontariato, dalla letteratura, all’arte, e alla conservazione dell’ambiente.

Leggi anche:  Viabilità a Melzo arriva anche il ponte pedonale

Un’esperienza positiva

Un’esperienza positiva per la studentessa brembatese. “A Edimburgo mi sento più una persona a 360 gradi, cosciente del mio ruolo all’interno della società e ispirata ad avere un impatto positivo su chi mi circonda”. Forse però il meglio deve ancora venire. L’Università, infatti offre la possibilità di frequentare il terzo anno all’estero e Giada ha fatto domanda per poter ottenere un posto tra Australia, Nuova Zelanda e California e ha fatto centro ottenendo un’offerta per gli Usa.

L’ateneo di Berkeley

“La meta precisa deve ancora essere assegnata – ha spiegato Giada – Ma sicuramente farò richiesta per l’università di Berkeley che si classifica tra le top 10 al mondo ed eccelle in ambito scientifico. Uno dei miei sogni più grandi per il futuro è quello di lavorare nell’Onu promuovendo la salvaguardia del nostro pianeta in tutta la sua bellezza e ricchezza naturale attraverso uno sviluppo sostenibile della nostra società”. Forte della sua esperienza ai giovani dice: “Non abbiate paura di osare e stravolgere la vostra vita per realizzare i vostri sogni. Impegnatevi per un mondo migliore e più giusto per tutti e fatevi guidare dall’amore per il mondo, per gli altri e per voi stessi”.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in VERSIONE SFOGLIABILE WEB per pc, smartphone e tablet da sabato 6gennaio