Un abbandono in pieno inverno. Poteva morire la tartaruga d’acqua salvata dai volontari dell’Enpa a Brugherio.

Tartaruga d’acqua abbandonata a Brugherio

Il freddo di questi giorni sta mettendo a dura prova gli animali selvatici, e ancora peggio quelli esotici, decisamente abituati ai climi rigidi. E’ il caso di una tartaruga Trachemys scripta elegans, ritrovata per strada a Brugherio. Un esemplare giovane, maschio (che è stato chiamato “Edward”, dal celebre film “Edward mani di forbice”, per le sue lunghe unghie), di proprietà e abbandonata da poco.

Il precedente

Se non fosse stata ritrovata avrebbe potuto fare una brutta fine. Come accaduto a una tartaruga ritrovata a Monza a gennaio 2016 che, addormentatasi in una pozza nel Lambro, in seguito ghiacciatasi, ci ha rimesso la vita nonostante le cure intensive a cui era stata sottoposta.

Facili regali, facili abbandoni

Con l’arrivo del Natale, oltre ai “soliti” gatti e cani, molti animali esotici vengono regalati. Dall’Enpa lanciano un appello. “Pensateci bene prima di fare una scelta del genere, e soprattutto informatevi – hanno detto dall’ente – Il destino di molti di questi animali, quando ci si stanca di averli o non si è più in grado di gestirli, è quello di trovarsi a cercare casa presso le associazioni che si occupano della loro tutela o, nella peggiore delle ipotesi, finire abbandonati dove capita.