25 Aprile. Capriate celebrerà dopodomani, giovedì, la ricorrenza della Liberazione. Come sempre alla celebrazione parteciperanno anche le scuole.

25 Aprile

Come vuole la tradizione, anche quest’anno nelle celebrazioni della festa della Liberazione, in programma giovedì,  saranno coinvolte le scuole. Le quinte elementari e le terze medie si ritroveranno, infatti, in piazza Vittoria per poi sfilare insieme alle autorità e ai rappresentati di gruppi e associazioni,  lungo via Benaglia, via Ceresoli, via Bizzarri e via Vittorio Veneto per raggiungere il monumento in località “Cabina”.

La battaglia del Cabina

Per Capriate, l’anniversario della Liberazione ha un’importanza particolare che va addirittura oltre alla valenza nazionale della ricorrenza. Il 28 aprile del 1945, infatti, nove partigiani furono uccisi dai tedeschi in ritirata all’altezza della centrale elettrica, l’attuale struttura dell’Hotel Cabina. Nell’edificio si erano asserragliati una trentina di militari che ingaggiarono uno scontro a fuoco con i partigiani.

Nove morti

Nel tragico episodio, morirono Angelo Biffi, Luigi Cantoni, Carlo Galbusera, Luigi Galli, Mario Malvestiti, Mario Pagnoncelli, Pietro Riva, Adriano Sala e Luigi Signorini. Ogni anno, in occasione delle cerimonie per il 25 Aprile, Capriate ricorda i caduti con la deposizione di una corona d’allora al cippo commemorativo, posto lungo via Vittorio Veneto. Una cerimonia a cui, parteciperanno anche rappresentanti del Comune di Madone e di Brembate.
Il saluto del sindaco e le testimonianze dei ragazzi sono invece in programma alla Casa di riposo “Ovidio Cerruti”.