Commenti Recenti

Mi fate schifo

20 febbraio alle 14:00

É possibile avere numero della sentenza del giudice di pace?
Vorrei presentare ricorso allegando la sentenza, dato che effettivamente il cartello é ben visibile, ma il rilevatore é nascosto sul cavalcavia. Sul web si trovano le foto del rilevatore ed é possibile vedere come effettivamente sia nascosto dalla visuale del conducente.

20 febbraio alle 13:06

Ho appena saputo la terribile notizia e sono senza parole,una persona fantastica che affrontava il proprio lavoro ancora alla vecchia maniera mettendo al primo posto il rispetto dei suoi pazienti pelosi.
Durante le visite di Mia parlavamo di pesca cercando di organizzare un’uscita insieme che purtroppo ora non e’ piu’ possibile.
Ciao Guglielmo e grazie di tutto.
Antonio

20 febbraio alle 09:59

Caro Dottor Passoni , ancora non ci possiamo credere che lei non sarà più tra noi , in quell’ ambulatorio ….era un bravissimo veterinario oltre che una grandissima persona con un buon cuore . Ricordo ancora con un sorriso quando portavo Ercole e subito si fiondava al barattolo delle caramelle e lei con il suo saperci fare e l ‘immancabile caramella riusciva a placare ogni sua paura , era il nostro punto di riferimento , se non fosse stato per lei forse Ercole a quest’ ora non sarebbe qui con me . Le sarò infinitamente grata per tutto ciò che ha fatto per noi e sarà sempre nei nostri pensieri . Ora da lassù sono convinta che trasmetterà a tutti noi forza e coraggio e proteggerà i nostri pelosetti…un abbraccio grande e sentite condoglianze alla moglie Cristina e al figlio Guido e a tutta la meravigliosa equipe . Cindy, Giuseppe ed Ercole.

19 febbraio alle 22:22

quando la legge ci tutelerà? la cassaforte si era nostra di FAMIGLIA! scrivo così perché probabilmente chi non tutela non la ha una FAMIGLIA. Risparmi ricordi non solo monetari ma AFFETTIVI DI UNA VITA!
SE DIFENDERSI SIGNIFICHERÀ DOVER ESSERE RINCHIUSI IN GABBIA… CREDO CHE DA QUI A POCO O SI TROVERÀ UNA SOLIZIONE OPPURE BISOGNERÀ TROVARE FONDI PER COSTUIRE NUOVE CARCERI… IN BOCCA AL LUPO! PIETRO C.

19 febbraio alle 21:45

Io e Irina siamo sconvolti e addolorati per la brutta notizia. Sono affranto e mi mancano le parole. Le nostre sincere condoglianze. In questa prova difficile siamo vicini a Cristina e Guido, con tutto il cuore. Il vostro amico Roberto

19 febbraio alle 15:07

I bambini sono il nostro e il vostro futuro: bisogna INVESTIRE, NON TAGLIARE.

19 febbraio alle 13:53

Carissimo dott Guglielmo cosa dire.. non ci sono parole … mancherai mancherai tantissimo , lo studio non sarà più lo stesso anche se i collaboratori sono persone splendide e molto preparate, dopo trenta anche trentacinque lunghissimi anni di conoscenza.. l’ho sempre seguita nei suoi spostamenti…per me lei era la “ Ferrari” il “ top” come simpaticamente la chiamavo ..anche se “ogni tanto” brontolava x qualche cosa…persona diretta senza tanti giri di parole. O bianco o nero… pochissime le sfumature… Non ci saranno più le nostre chiacchiere sui rispettivi figli, uno in Spagna l’ altra alla “ fine del mondo” come si diceva. Resterà sempre Nei nostri cuori sia come dottore che come persona … buon viaggio carissimo Dottore… le nostre più sentite condoglianze alla moglie Cristina ed al figlio . Antonella e Renzo

19 febbraio alle 13:41

Come posso mandare CV?

19 febbraio alle 11:40

Bravissima persona , umile e professionale ,
Lo conosco da tempo avevo appena portato il mio cane per un intervento e avevo tanta paura per il cane, è il dottore mi rassicurava che andava tutto bene ,,,, grazie ,,, buon viaggio ,,,,,,,,,,,,,,,,,

19 febbraio alle 01:04

Lontani per lavoro abbiamo appreso ora la notizia.Siamo basiti.Vicini alla famiglia e ai colleghi dello studio del Dottor Guglielmo.Per sempre grati di ogni aiuto ricevuto.Sentite condoglianze. Loredana e famiglia.

18 febbraio alle 23:40

Caro Dottor Passoni, volevamo ringraziarti per la tua grande disponibilità e professionalità nei confronti del nostro piccolo Ercole. Se non fosse stato per te, forse oggi Ercolino non sarebbe qui con noi.
Sarai sempre nel nostro cuore e non ti dimenticheremo mai.

18 febbraio alle 21:29

Abbiamo conosciuto il Dottor Passoni nel 1981 e già dalla prima visita abbiamo capito la sua umanità e dedizione per i suoi pazienti animali, rimasimo in sala d’attesa per piu di cinque ore perché stava salvando un Boxer da un avvelenamento, usci piu volte per dire ad altre persone che aspettavano insieme a noi che era inutile che si lamentassero dell’attesa perché i loro animali stavano bene e il Boxer aveva la precedenza su tutti.
Non molló un secondo e riuscì a salvarlo, ad ora ormai tarda uscì e, essendo rimasti solo noi con il nostro cane ci ringraziò per aver capito la gravità della situazione e aver aspettato senza fare storie. Da quel momento diventò il nostro unico e solo punto di riferimento e fiducia per la salute delle nostre cagnoline e della nostra gatta, le aiutò sempre a vivere una vita lunga e bella.
Per qualsiasi cosa eravamo sereni perché c’era “Passoni” .
A qualsiasi ora partivamo da Bergamo per Vaprio perché nessuna distanza ci avrebbe fermato, lui era il nostro veterinario e amico, perché era cosi che lo sentivamo, un amico su cui poter sempre contare anche durante il dolore nella perdita delle nostre cucciole.
Sempre forte, schietto, senza peli sulla lingua, determinato e mai fermo, stanco ma mai con le mani in mano.
Abbiamo un grande dolore dentro, ci sentiamo persi, la fiducia che infondeva era grande, una persona così piena di umanità, professionalità e capacità non è facile da trovare e ha lasciato un enorme vuoto, non riesco ad esprimere quello che abbiamo dentro ma so che è un grande dolore.
Ci dispiace veramente tanto….
Biancamaria, Gianmaria, Celeste.

18 febbraio alle 20:08

Ho conosciuto il caro dottore nel 1986, quando a Bergamo aveva aperto un piccolo ambulatorio. Avevo 16 anni e il mio primo bassotto e lui era un giovane veterinario. L’ho seguito nei vari spostamenti: in rotonda dei mille, a Ponteranica e comunque sempre a Vaprio. Mi porto’ una bassotta a 18 anni, dopo averla salvata dalla filariosi, quando, negli anni 90, sembrava più rara di oggi. Sincero al limite del nostro imbarazzo, senz’altro non incline ai compromessi, deciso, pragmatico e, con i vecchi clienti, anche simpaticamente confidenziale. Ci eravamo confrontati sulla scelta della scuola superiore di mio figlio in funzione della facoltà di veterinaria e mi aveva manifestato un grande entusiasmo per la scelta di suo figlio a Madrid:”Beato lui! Magari avere ancora 20 anni!”. Andava, veniva, sempre di corsa, talvolta sembrava non ascoltare le domande, ma arrivava, dopo qualche minuto, inaspettatamente, con le risposte. L’ultima volta che ci siamo visti, qualche mese fa, abbiamo persino discusso dei contratti delle compagnie telefoniche! Quanti ricordi in 32 anni. Quando ho appreso la notizia, ieri pomeriggio, sono rimasta basita. Non posso credere di non avere più i miei appuntamenti con lui, mentre in sala d’aspetto il mio cane Giotto latra per poter agguantare il suo gatto onnipresente in studio. Mi mancherà Dottore. Mancherà a tutti coloro che l’hanno conosciuto. Sincere condoglianze alla moglie e ai collaboratori di studio.
Enrica Moro

18 febbraio alle 19:07

Rimarrà sempre sempre nel nostro cuore caro dott. Passoni per tutto quello che ha fatto per noi e per i nostri pelosetti, per la sua bontà
umanità e comprensione che ci ha aiutato tanto . Un abbraccio alla Sig.ra Cristina e a Guido vi siamo tanto vicini Sonia e Walter

18 febbraio alle 16:20

Ciao Guglielmo,
ci mancherai immensamente.
Rita e i magnifici 20 🐾🐾🐾🐾

18 febbraio alle 15:23

Ciao Dott Passoni
abbiamo lavorato vicini x anni a bergamo. Sei stao grande
Giorgio

18 febbraio alle 11:10

Buonasera ho conosciuto per caso il veterinario dottor passoni che con il cuore in mano ci ha regalato un suo trailer x cavalli perché sapeva che noi ne stavamo salvando tramite associazioni …sconvolti dalla notizia condoglianze

17 febbraio alle 21:22

R.i.p dottore,ci siamo conosciuti nell’89,e quando avevo un problema con un amico peloso correvo da Lei ancora oggi,nonostante io abiti a Cernusco s/n

17 febbraio alle 18:34

L’ennesima preside “migrante”, che appena possibile farà ritorno alla sua Calabria, dopo aver soggiornato nel nostro istituto in attesa di riavvicinamento familiare… no grazie!

17 febbraio alle 11:49

Il Comune di Pozzuolo si rifiuta di fare cultura animalista. L’Ufficio Diritti animali é una scatola vuota. La Polizia locale snobba le denunce di reati contro gli animali. Il Comune intima alle gattare di dare cibo ai gatti di colonia contravvenendo la legge vigente. In questo clima i violenti si sentono legittimati di fare ciò che vogliono tanto rimarranno impuniti!!!! Vergognoso

16 febbraio alle 12:11

Una domanda : quando sara’ ultimato (forse …) a cosa servira’ in un paese dormitorio che non offre nulla ?

14 febbraio alle 11:32
Da Claudio torrente su Biglietto Atm a due euro dal 2019

Sala farebbe meglio ad assumere 150 controllori da utilizzare nelle fermate della metropolitana ve sui mezzi di superficie per convincere i furbetti a pagare il biglietto ed implementare ,così, le entrate ll’ATM.Darebbe lavoro ai giovani e ne acquisterebbe in popolarita’,altro che aumentare vi costi del biglietto.I cittadini sono gia’ vessati da una miriade di gabelle .

14 febbraio alle 09:57

“E’ necessario rivoluzionare il trasporto ferroviario lombardo. Come? Investendo su nuovi treni, moderni e funzionanti, con un notevole cambio di passo che attraverso una gara europea, ottenga anche un ammodernamento del materiale rotabile. Ma anche una migliore qualità e sicurezza del servizio e un controllo dei costi”.
Perfettamente d’accordo: iniziamo da Pioltello costituendoci come parte civile nel processo. http://www.pioltellocittacomune.it/disastriferroviari.html

13 febbraio alle 19:56

Celebrazione bellissima e toccanti le testimonianze di chi ha parlato che ha descritto con parole profonde e sincere la grande opera di Don Giovanni.

11 febbraio alle 21:10