Commenti Recenti

Giuseppe di Carugate n. 23

16 dicembre alle 15:47

Numero 23 Giuseppe di Carugate….. mastro gruppetto Top

16 dicembre alle 15:45

Numero 23 Giuseppe di Carugate.

16 dicembre alle 15:42

Presepe n. 23 grande Giuseppe detto mastro Geppetto lavorare il legno la sua passione vera bravo

16 dicembre alle 14:10

* ATTENZIONE che chi ha pagato o sta pagando ha ancora nella manica un asso bomba e cioè mandare una comunicazione A/R di “MESSA IN MORA” del responsabile del procedimento e saranno azzi suoi !!!

15 dicembre alle 22:46

Voto il n. 23 di Giuseppe da Carugate… oltre a essere un buon “Geppetto” è un grande uomo

15 dicembre alle 13:54

Voto il presepe nr 28, il presepe della Cernusco contadina di Carla Mandelli

15 dicembre alle 10:14

Voto il numero 23 Giuseppe da Carugate

14 dicembre alle 21:40

Voto il numero 23bravissimo peppo

14 dicembre alle 20:48

Voto 23 Giuseppe da Carugate ” Mastro Geppetto”

14 dicembre alle 19:33

Si potrebbe pensare in un’ottica sia di efficienza dei trasporti che di tutela dell’ambiente di realizzare una linea tramviaria che garantirebbe una costante copertura di collegamenti associata a costi inferiori rispetto a lavori di realizzazione di un prolungamento della metropolitana.

14 dicembre alle 15:03

Fateci caso che sono sempre le linee per Treviglio ad avere tanto ritardo, che provengano da Varese o da Novara. Dovrebbero farli partire da Rho Fiera e, per chi avesse esigenza di proseguire oltre, una coincidenza.

14 dicembre alle 08:57

Ma c’è bisogno di così tanto denaro per capire se la M2 debba essere prolungata oltre Cologno nord? Non basterebbe aprire una finestra alle 8 di mattina e guardare le code sulla tangenziale est fin dall’incrocio con la Milano-Venezia?

12 dicembre alle 08:13

Voto il n.16.natale in cascina mi ricorda quando ero bambina.dal balcone affacciandomi vedevo questa cascina con tutti gli animali.era ogni giorno natale

11 dicembre alle 14:45

Voto la foto n.4….infanzia Tobagi.
La speranza…..dei bambini.

9 dicembre alle 12:32
Da marco.tirabassi@netweek.it su Meglio un presepe tradizionale o innovativo? FOTO

Voto il numero 4 di Pioltello realizzato dai bambini

7 dicembre alle 14:11

http://magazine.podisti.it/2013/index.php/component/content/article/31464-samantha-vezio-riconosce-l-errore-terzo-posto-per-ilaria-lanzani-all-alpin-cup.html

4 dicembre alle 22:04

L’impianto in sé, è vero che tratta la frazione umida dei rifiuti e safalci di giardini e potatura, quindi non inquinante.
Che mi porta ad essere contrario a questo impianto e al probabile secondo proposto, è la collocazione, la dimensione e il molto traffico pesante che potrebbe in una zona già trafficata anche da mezzi pesanti che si recano alla discarica di Inzago.
L’area prevista è zona agricola di pregio, un impianto di quelle dimensioni in centro da il via libera a futuri insediamenti, come la realtà ci insegna.

2 dicembre alle 17:42

Quand’è che metteranno degli spartitraffico, visto che c’è la doppia linea ma è pieno di somari che superano lo stesso ? Quel tratto non è sicuro per niente !

1 dicembre alle 11:40

Penso non ci si debba arrendere, andare avanti e magari coinvolgere anche gli altri comuni interessati, e direinanchevdi verificare i grado di inquinamento attuale è confrontarlo con quello successivo l’ampliamento per poi fare causa al comune e relativi amministratori.

29 novembre alle 15:37

Forse, sarebbe (anche) il caso di dare una “RIPULITA” all’interno delle “FORZE DELL’ORDINE”.

25 novembre alle 19:21

Forse sarebbe (anche) il caso di dare una ripulita all’interno delle “FORZE DELL’ORDINE”.

25 novembre alle 19:14

È sotto gli occhi di ogni cittadino sestese quale io sono che nessuna ‘differenza’ si riscontra tra questa stagione di allontanamenti temporanei e la situazione precedente. D’altronde la vita del vagabondo, dell’accattone, del venditore ambulante di accendini e portachiavi era strutturata così anche prima: oggi a sesto, domani a cinisello, dopodomani a cernusco e poi si ricomincia il giro. L’accattone che stazionava ogni tre giorni davanti alla panetteria sottocasa continua a stazionare ogni tre giorni davanti alla stessa panetteria. Quindi questa continua propaganda che vedo sull’argomento sembra davvero inutile e fuoriluogo, oltre che fuorviante (per gl’ingenui).

22 novembre alle 17:17

Un motivo in più per puntare come minimo all’autonomia della Lombardia, quando non alla sua indipendenza da questo Stato meridional-socialista

19 novembre alle 22:32

ringrazio sentitamente il sig martino lorenzini per lo spazio che ci ha concesso.(giornalista de la gazzetta della martesana) per le elezioni del ns.direttivo (GERRY)

18 novembre alle 11:42