Un successo lo spettacolo messo in scena dal gruppo “Gli Scarrozzati”.

Applausi agli attori sul palco del Giglio

Battute, sketch e anche qualche presa in giro politica. “Risate senza barriere”, lo spettacolo del gruppo “Gli Scarrozzati” della Fondazione Istituto Sacra Famiglia di via Boccaccio è stato un successone. I presenti alla fine hanno reso omaggio agli attori con una spontanea standing ovation. Venerdì sera, al cinema teatro Giglio di via Brambilla, si sono alternati diversi momenti: pezzi in video proiettati sullo schermo, gag dal vivo, una sfida tra uomini e donne, freddure e barzellette e anche improvvisazioni. Tanti gli applausi da parte del pubblico.

L’assessore in uno sketch

In un’improvvisazione l’assessore Sabrina Cagnardi è stata chiamata sul palco dai presentatori. Il suo compito era suggerire una parola quando le veniva chiesto per completare la scena che gli attori stavano facendo. Per tre volte il termine indicato è stato “topo” e, all’improvvisazione successiva durante un immaginario sciopero in una ditta, uno dei protagonisti fingendo di alzare un cartello di protesta, ha gridato: “Basta assessori, basta con i topi”, suscitando l’ilarità generale.

Leggi anche:  Auto nel canale ricerche in corso

Ospite speciale il comico Cornacchione

Tante risate anche con l’ospite speciale della serata, il comico Antonio Cornacchione, noto per le sue battute su Silvio Berlusconi. Anche in quest’occasione non si è risparmiato prendendo di mira Lega Nord e Forza Italia in un Comune guidato proprio dal centrodestra. Ma l’obiettivo della serata era sostenere i bravissimi ragazzi della Fondazione e divertirsi insieme, quindi anche i simpatizzanti della Giunta hanno sopportato e applaudito le frecciate del mattatore.