Area feste. A Cologno Monzese nuovo fronte di scontro tra l’Amministrazione e le forze che la contrastano. A queste si sono aggiunti alcuni genitori degli alunni dell’istituto comprensivo di via Volta.

Area feste

L’Amministrazione ha infatti previsto di spendere mezzo milione di euro per la creazione di uno spazio dove si possano concentrare le diverse iniziative all’aperto che vengono organizzate nel periodo estivo. Sarebbero così costruite strutture fisse per la cucina e gli spettacoli musicali o teatrali. La struttura dovrebbe sorgere tra via Volta e via Dalla Chiesa.

Presentazione

La presentazione di tale progetto avverrà il 20 giugno alle 21 in sala Pertini di Villa Casati. “Siamo arrivati alla vigilia di un importante momento per questa Amministrazione – ha spiegato il sindaco Angelo Rocchi – Un altro passo in avanti dunque nella realizzazione del programma di mandato. Siamo pronti a offrire alla città un’opera pubblica di notevole rilievo che siamo certi sarà utilissima per accogliere le tantissime iniziative che la Città offre ai suoi cittadini”.

Il progetto

Il progetto prevede la costruzione di un edificio di circa 330 metri quadrati. Sarà composto da un’area ristoro con cucina attrezzata e numerosi posti a sedere. Sarà inoltre utilizzabile sia d’estate che d’inverno. Si aggiungono una piazzetta di 300 metri quadrati in grado di accogliere altri ospiti e un’area eventi di circa 350 metri quadrati.

Leggi anche:  Pugno in faccia per una ragazzina "contesa": 14enne in ospedale

La protesta

D’altra parte forze politiche come Cologno solidale democratica, Movimento 5 stelle e Psi sostengono che la collocazione dell’opera è negativa: toglierà, a loro dire, una parte di giardino alla scuola primaria, disturberà i residenti delle zone vicine e creerà problemi di parcheggio in un’area già congestionata.

Incontro pubblico

Per illustrare tali perplessità quindi, i tre gruppi hanno organizzato un incontro pubblico questa sera alle 20.45 al parco Berlinguer. Interverranno le consigliere comunali Loredana Verzino (Csd) e Monica Motta (M5s), il consigliere regionale pentastellato Massimo De Rosa e il segretario cittadino socialista Pietro Alberio.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO