Botte alla figlia e umiliazioni continue. E quando non bastavano le mani non ha esitato a usare un bastone, un manico di scopa e perfino un cacciavite.

Botte alla figlia, papà a processo

E’ finito sotto processo in Tribunale a Monza un quarantenne residente a Brugherio. Secondo l’accusa dalla primavera del 2014 a quella del 2016 avrebbe più volte esercitato violenza nei confronti della figlia minorenne.

Umiliazioni continue

Il genitore, secondo l’accusa, ha continuato a infierire a lungo contro la ragazza, non risparmiando violenza. Il processo procederà con l’audizione dei testimoni.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola da sabato 5 maggio.