Ennesima aggressione ai danni del personale delle ferrovie. Questa mattina è toccato a un giovane capotreno di Trenord che ha avuto una colluttazione con un passeggero che con ogni probabilità era sprovvisto di biglietto.

Il fatto è avvenuto in stazione Primo Maggio poco dopo le 12

L’aggressione è avvenuta a bordo del treno Milano-Lecco arrivato alla stazione di Sesto Primo Maggio alle 12.03. Sul caso stanno indagando Carabinieri e Polizia locale intervenuti sul posto. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, c’è stata una vera e propria colluttazione tra passeggero e capotreno. Con quest’ultimo, sulla trentina d’anni, che si è visto letteralmente stracciare la camicia. Comunque le condizioni dell’addetto di Trenord sarebbero buone. Sul posto è comunque arrivata un’ambulanza in codice giallo.

Treno fermo, pendolari fatti scendere in attesa del prossimo convoglio

L’aggressione ha avuto notevoli ripercussioni anche sul traffico ferroviario. Per consentire le operazioni di soccorso al capotreno e la ricostruzione degli eventi, il treno è stato infatti bloccato. I pendolari sono stati tutti fatti scendere in attesa dell’arrivo del prossimo convoglio.

Leggi anche:  Ancora violenza sui treni: picchiato un poliziotto

Una piaga di grande attualità

Le aggressioni sui treni sono oramai all’ordine del giorno. Il governatore Attilio Fontana è intervenuto sul tema, ipotizzando l’impiego dei militari.  Sulla questione è intervenuto anche il Codacons, con una diffida nei confronti di Trenord. A Sesto, poi, ultimamente sono stati numerosi gli episodi di sassi lanciati contro i treni. 

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI