Il centro anziani era stato chiuso a gennaio dopo che nessuno si era candidato per far parte del Direttivo.

Centro anziani, si cerca una soluzione

C’è voluta oltre un’ora di discussione ma alla fine è stato deciso un primo passo per far rinascere il Centro anziani “La lunga gioventù”: la costituzione di un Comitato. Oltre cinquanta le persone presenti nell’auditorium del centro De Andrè di via Piola giovedì pomeriggio per confrontarsi con l’Amministrazione su quale percorso intraprendere per sistemare la situazione. La mancanza di un’associazione che possa gestire il centro, infatti,  ha portato alla momentanea chiusura della sede di via Brambilla.

Le elezioni giovedì

Il sindaco Andrea Fumagalli e l’assessore ai Servizi alla persona Sabrina Cagnardi hanno cercato di capire dagli anziani se c’era la disponibilità a impegnarsi in prima linea. Alla fine, in dieci si sono candidati. Le elezioni del Comitato, che sarà formato da cinque membri, si terranno giovedì alle 15 sempre al De Andrè.

Leggi anche:  Minaccia di morte la moglie arrestato dai carabinieri di Melzo

L’aiuto della cooperativa

Per oltre un’ora i due politici non si sono esposti affermando solo di “star lavorando a qualche alternativa”. Poi, a sorpresa, è stata presentata una nuova proposta avanzata nei giorni scorsi. A illustrarla è stato Lucio dell’Arciprete, presidente della cooperativa Archè Onlus, che si occupa  delle persone disabili. In pratica Archè, che è già una cooperativa, potrebbe aiutare nella parte burocratica, evitando così di dover costituire una nuova  associazione.