Pochi minuti fa si è scatenato un parapiglia in piazza San Martino nel cuore del centro storico di Grezzago. Le protagoniste sono state sei donne che hanno dato vita a una rissa, accapigliandosi violentemente per motivi futili.

Rissa nel cuore di Grezzago

A scatenare il parapiglia pare siano state delle questioni lavorative. Sta di fatto che, a un certo punto, la placida tranquillità del pomeriggio grezzaghese è svanita. Verso le 15.30 dei donne di colore hanno infatti dato vita a un violento alterco. Hanno iniziato a insultarsi e persino a prendere in mano qualche oggetto contundente.

La chiamata ai carabinieri

I residenti, sconvolti per quanto stava avvenendo, hanno subito chiamato le Forze dell’ordine. Dopo pochi minuti sul posto sono giunte tre pattuglie dei carabinieri. E alla vista della Forza pubblica le contendenti sono apparentemente tornate a più miti consigli. Di fatti, nel momento in cui i militari hanno fatto marcia indietro e sono tornati verso la caserma di provenienza, due delle protagoniste si sono messe a prendere a calci il portone di accesso che porta alla casa della terza coinvolta. Di conseguenza  i residenti hanno dovuto nuovamente richiamare sul posto la Forza pubblica e anche un’ambulanza.

Leggi anche:  Pattuglione dei carabinieri, denunce e arresti nella Bassa

C’è un ferito a causa dei colpi di bottiglia

Come armi improprie sono state utilizzate delle bottiglie. Fra i coinvolti c’è anche un uomo di 33 anni, sul quale si sono accanite le contendenti soccorso dai volontari in ambulanza. E’ stato ferito al braccio da un pezzo di vetro ed è stato portato all’ospedale di Melzo in codice verde.