Incidente mortale in via Vittorio Veneto a Capriate. Il progetto per la riqualificazione della strada risale al 2009 ma non è mai stato attuato.

Incidente mortale

Lunedì mattina via Vittorio Veneto è stata teatro di un incidente mortale che è costato la vita a Stefano Viganò un 40enne di Bergamo. Una tragedia che ha riportato l’attenzione sulle condizioni della strada, particolarmente traffica essendo l’arteria che porta al ponte sull’Adda, da anni in attesa di una riqualificazione.

Oggetto di una convenzione

La riqualificazione di via Vittorio Veneto era stata contemplata in una convenzione risalente al 2009 e rinnovata nel 2012, con un operatore che avrebbe dovuto farsi carico dei lavori. “Da quattro anni questa Giunta sta cercando di arrivare alla riqualificazione di via Vittorio Veneto e ormai l’unica strada sembra essere quella di un contenzioso legale – ha spiegato il vicesindaco Carlo Arnoldi – Nel caso specifico le condizioni della strada contano poco, le strisce pedonali sono ben visibili, ma l’intervento avrebbe dovuto interessare proprio il punto in cui è avvenuto l’incidente lunedì. Purtroppo finché non  si viene alla definizione di questa situazione il Comune non può intervenire in prima persona, dal momento che i lavori sono in capo a un altro soggetto”.