L’inzaghese ha prestato servizio in Croce Rossa finché ha potuto.

Croce Rossa in lacrime per l’amato Achille

Mondo del volontariato in lutto per la scomparsa di Achille Bindellini, fondatore e membro attivo della Croce Rossa inzaghese finché la salute gliel’ha permesso.
La sezione locale della Cri, soltanto un anno fa, aveva reso omaggio a un’altra figura storica, Maria Bassi, segretaria del gruppo.
Sabato amici, volontari e sostenitori sono tornati nella chiesa parrocchiale per salutare uno dei pilastri dell’associazione, Bindellini, scomparso a 84 anni a seguito dell’aggravarsi di una malattia.

In tanti gli sono grati

La Messa, molto partecipata, è stata celebrata da don Alessandro Maggioni, assistente dell’oratorio San Luigi.
L’inzaghese era molto conosciuto in paese dove aveva svolto per oltre 25 anni attività di volontario all’interno della Cri di Inzago, gruppo di cui è stato tra i fondatori. “Era una persona umile che viveva l’esperienza di volontario con un forte senso di appartenenza alla nobile causa della Cri, al servizio del prossimo, scelta che ha abbracciato con convinzione sino dall’inizio dell’età del pensionamento”, hanno commentato gli amici.
IL RICORDO DEGLI AMICI E DEL COORDINATORE DELLA CROCE ROSSA SULLA GAZZETTA IN EDICOLA DA SABATO 19 MAGGIO.
TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.