I loculi a disposizione si contano sulle dita di una mano.

Loculi terminati al camposanto

Chi vuole essere seppellito in un loculo o sceglierlo per i propri cari dovrà farsene una ragione, almeno per un po’. Gli spazi sono terminati o poco ci manca. La situazione dei cimiteri cittadini non è tra le più rosee e l’Amministrazione sta cercando una soluzione per risolverla.
“Fino al 2025 non si possono fare esumazioni e, di conseguenza, liberare spazi – ha spiegato il sindaco Luciano Moretti – L’Ufficio tecnico sta valutando la costruzione di nuovi loculi. Bisognerà capire bene quanti ne possono servire e il loro costo e, in base a questo, capiremo come è meglio agire. Tra le ipotesi ci sono la possibilità di fare una variazione di Bilancio, capire se potrebbero arrivare introiti freschi dalle lottizzazioni e l’alienazione di alcune aree”.

Albignano è messa male

La situazione è drammatica: ad Albignano, frazione di circa 2.500 residenti, sono rimasti solamente un paio di loculi a disposizione. “Neanche il camposanto di Truccazzano è messo bene – ha proseguito il primo cittadino – Ce ne sarà rimasta una decina libera. A Cavaione e Corneliano Bertario la situazione è migliore in quanto sono più piccoli, ma ciò non significa che non ci si debba pensare per tempo. E’ anche su questo che stanno lavorando i tecnici: bisogna programmare l’intervento con cura per non trovarsi poi a dover affrontare condizioni spiacevoli. Già ora siamo in emergenza”.