La città di Cassano piange la prematura scomparsa di Alice Manzoni.

Un malore fatale ha colpito la 16enne

Alice Manzoni si è spenta lunedì all’ospedale San Gerardo di Monza a causa di un malore fatale accusato sabato. La 16enne, residente a Cassano e che frequenta l’Istituto superiore Nizzola a Trezzo, era molto conosciuta e amata, così come i familiari. La sua improvvisa e prematura scomparsa ha gettato nello sconforto parenti, amici e compagni di classe.

In tantissimi al funerale

Le esequie sono state celebrate oggi, mercoledì, nel pomeriggio. Il corteo è partito dall’Istituto Belvedere per la chiesa di San Zeno, gremita. Durante la cerimonia sono stati letti diversi pensieri da parte della sua classe, della sua migliore amica e della mamma. Al termine gli amici hanno lasciato volare in cielo tanti palloncini bianchi a forma di cuore e cinque d’argento con le lettere del suo nome gridando: “Per Alice”.

Donati gli organi

Come sottolineato in chiesa, Alice era donatrice Aido e la famiglia ha acconsentito alla procedura. Grazie a lei vivranno quattro persone. Tanta la commozione tra i presenti, che hanno cercato di manifestare la propria vicinanza e il proprio affetto ai familiari. La 16enne è stata poi tumulata nel cimitero cittadino.