Ora si falsificano anche le banconote da 5 euro. Non resta che tenere alta l’attenzione. Un consiglio che vale soprattutto per i commercianti.

Un tabaccaio non ci è cascato

Ne sa qualcosa un tabaccaio che ha l’attività in viale Matteotti, a Sesto San Giovanni. Martedì, alle 11.30, gli si è presentato davanti un uomo, che poi la Polizia avrebbe verificato essere un cittadino originario dell’ex Jugoslavia di 58 anni, regolare in Italia. Al momento di pagare le sigarette, il 58enne ha estratto dal portafoglio 50 euro, consegnandoli al tabaccaio. Nonostante l’ottima fattura della banconota, l’esercente si è insospettito, chiamando il 113. Gli agenti del Commissariato, giunti sul posto, hanno confermato l’intuizione del commerciante.

Dalle tasche spunta fuori anche un 5 euro falso

Dalle tasche dell’uomo fermato dagli agenti del Reparto volanti sono spuntate fuori altre due banconote: una da 50, identica a quella consegnata al tabaccaio, e una da 5, anch’essa «farlocca». Il 58enne è stato denunciato a piede libero per spendita di denaro falso.