Per l’omicidio del ds del Brugherio Andrea La Rosa sono stati fermati Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello. L’uomo ha accusato la madre.

Omicidio La Rosa

Per l’omicidio del ds del Brugherio Andrea La Rosa sono stati fermati Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello. L’uomo ha accusato la madre durante l’interrogatorio di garanzia davanti al giudice delle indagini preliminari. I due sono accusati di omicidio premeditato e occultamento di cadavere.

Le accuse

Il cadavere del 35enne, ex giocatore di Serie C, è stato trovato dai carabinieri all’interno di un bidone trasportato da Antonietta Biancaniello a bordo di una Lancia Ypsilon (LEGGI QUI). In un garage a disposizione di Raffaele Rullo invece sono stati rinvenuti 24 flaconi da un litro di acido muriatico. Secondo gli elementi raccolti fino a questo momento dagli inquirenti madre e figlio avevano pianificato l’omicidio prima del 14 novembre, giorno in cui La Rosa è scomparso nel nulla (LE PRIME RIVELAZIONI).

Il fermo e gli interrogatori

I due sono stati fermati giovedì sera e sono stati interpellati dal pubblico ministero. Sono stati portati in carcere a San Vittore e interrogati dal giudice delle indagini preliminari. La donna si è avvalsa della facoltà di non rispondere, mentre l’uomo, sposato e con figli piccoli, ha accusato la madre e si è detto innocente.