Sabato notte sulle strade per la Polizia Locale di Trezzo impegnata nell’operazione smart.

L’operazione smart ha portato gli agenti in strada

Il progetto di Sicurezza urbana, operazione smart, è promosso dalla Regione e rivolto alle Polizie Locali. Ha riguardato un servizio di monitoraggio nelle aree a rischio del territorio. Ha visto impegnate nella stessa notte le pattuglie dei Comandi di tutta la Lombardia. Hanno effettuato a tappeto di controlli di polizia stradale contro le famigerate stragi del sabato sera. Tra l’altro un’ordinanza del Questure di Milano ha disposto anche il sostegno dell’Arma dei Carabinieri a fianco delle pattuglie della Locale.

La lunga notte della Locale

L’area della Martesana quest’anno si è mobilitata con 9 Comuni, 25 uomini e 10 veicoli di servizio.  Trezzo sull’Adda è stato individuato capofila coordinando i Comuni di Basiano, Bellinzago Lombardo, Bussero, Cassina de’ Pecchi, Liscate, Masate, Pozzuolo Martesana e Truccazzano. Il concentramento è iniziato alle 20 in piazza Castello alla presenza del sindaco di Trezzo sull’Adda Danilo Villa, dell’assessore alla Sicurezza Silvana Centurellie del primo cittadino di Basiano Douglas De FranciscisEffettuato l’alza bandiera sulle note dell’inno nazionale di Mameli, gli Amministratori hanno portato il loro personale saluto agli operatori ed hanno dato ufficialmente il via alle operazioni. Si sono protratte fino alle 4 del mattino.

I controlli e le sanzioni

In città l’operazione smart in totale ha portato al controllo di 220 conducenti. Di questi 180 sono stati sottoposti a controllo alcolemico. Ben otto sono risultati positivi al test con l’etilometro. Per loro è quindi scattato il ritiro della patente di guida finalizzato alla sospensione da 6 mesi a un 1 anno. Sono anche stati elevati 36 verbali per svariate violazioni del codice della strada. Fra questi ci sono tre veicoli privi di copertura assicurativa, che sono stati quindi sequestrati.

Leggi anche:  Polizia Locale Basiano e Masate sposano Roncello

I risultati dell’operazione smart

L’assessore alla Sicurezza Centurelli è soddisfatta dell’operazione smart. “Gli agenti hanno svolto un lavoro encomiabile – ha dichiarato – Abbiamo intenzione di ripetere l’iniziativa, poiché ci siamo resi conto che i controlli possono davvero salvare molte vite”.