Ha creato il panico all’interno del Pronto soccorso della Multimedica di via Milanese pieno di pazienti. Il 21enne, martedì pomeriggio, attorno alle 16.30, ha iniziato a dare giù di matto: prima urlando frasi sconclusionate nei confronti del personale della clinica di Sesto San Giovanni, con fare parecchio minaccioso. Poi prendendo a pugni i muri del Pronto soccorso e scagliandosi contro uno dei medici dell’ospedale sestese, a cui ha strappato il tesserino di riconoscimento che aveva attaccato al proprio camice. Protagonista in negativo un senegalese con status di rifugiato politico.

Panico all’ospedale, aggrediti anche i poliziotti

La «ciliegina sulla torta» è arrivata però poco dopo, visto che dall’ospedale avevano allertato il 113. Gli agenti del Commissariato di via Fiume, giunti sul posto, hanno dovuto fare i conti loro stessi con l’esagitato: il senegalese ha aggredito, infatti, pure i poliziotti, che sono però riusciti a tenerlo a debita distanza. Infine sono arrivate le minacce verbali: «A voi vi faccio perdere il lavoro. E se non ci riesco, vi ammazzo…».
Gli agenti sono comunque riusciti a tranquillizzare il 21enne, a cui è stata affibbiata una denuncia a piede libero per oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale.