Polizia arresta 15enne: nello zaino aveva un etto e mezzo di marijuana. Gli agenti si sono trovati davanti una ventina di giovanissimi. Il baby spacciatore ha fatto lo spavaldo: “Non potete toccarmi, sono minorenne…”.

Aveva un etto e mezzo di marijuana nello zaino

L’intervento di due volanti della Polizia è di ieri, lunedì. Alla centrale operativa era arrivata una chiamata, attorno alle 22. Veniva segnalata la presenza di un gruppetto parecchio nutrito di giovanissimi, che faceva baccano in Villa Ghirlanda, a Cinisello Balsamo. In effetti, i poliziotti si sono trovati davanti una ventina di adolescenti, di 15 e 16 anni. Ad arrivare sul posto due equipaggi della Polizia, dai Commissariati di Cinisello e Sesto San Giovanni. E l’attenzione degli agenti è stata catturata soprattutto da uno zaino.

“Non potete farmi niente, sono minorenne…”

Il proprietario dello zaino era il 15enne che da lì a pochi istanti sarebbe finito nei guai. Ha tentato di “alzare la cresta”: “Non potete toccarmi, sono minorenne. Non potete guardare dentro il mio zaino”. Peccato per lui che si sbagliasse. E da dentro quello stesso zaino è spuntato l'”armamentario” del pusher: 155 grammi di marijuana divisa in tre sacchetti, oltre a un bilancino di precisione. Segno che il giovane riforniva “on the road” i consumatori, di certo giovanissimi come lui. E dal “non potete toccarmi, sono minorenne” è passato direttamente nel carcere minorile Beccaria di Milano.