L’uomo è stato condannato a un anno e otto mesi.

Polizia Locale individua un falsificatore

E’ stato beccato senza assicurazione dalla Polizia Locale di Inzago, che ha comminato una multa di 798 euro. L’automobilista, un 54enne domiciliato a Buccinasco, la sera stessa ha portato al Comando di via Piola la ricevuta di versamento. Peccato che, si è poi scoperto, era un falso.

Bollettino contraffatto

Si è tenuta nei giorni scorsi al Tribunale di Milano l’ultimo atto di una vicenda che risale al 2011. M.F. stava viaggiando a bordo della sua Alfa lungo la strada Padana a Inzago quando, durante dei controlli, è stato fermato dagli agenti. Era senza assicurazione così l’auto è stata portata via e l’uomo se ne è andato con un verbale salato. Ha fatto ritorno dopo qualche ora mostrando la ricevuta di pagamento dell’Ufficio postale intestato al Servizio tesoreria ed è quindi andato a riprendere la sua macchina.

Scoperto dal comandante

I funzionari del Comune hanno però avvisato il comandante Giulio Ferrandi che non c’era stato alcun incasso. Andando a fondo della vicenda, quest’ultimo si è accorto che il documento presentato era un falso, seppure accurato. Il 54enne, infatti, aveva persino riprodotto il bollo postale e il pagamento di 1,10 euro.
In Tribunale è emerso che la falsificazione di atti pubblici è avvenuta anche in altre occasioni. “Proprio perché recidivo, il pm ha confermato che è stato condannato a un anno e otto mesi”, ha spiegato il comandante.