E’ stato arrestato perché non solo aveva appena rubato un profumo, ma anche coltivava e nascondeva marijuana, oltre ad avere delle armi.

Arrestato dai carabinieri

Aveva appena rubato un profumo, ma la sua posizione si è decisamente aggravata quando i carabinieri hanno controllato prima la sua auto e poi l’abitazione in cui vive. Così il 55enne è stato arrestato.

Pugnale, droga e profumo rubato

I militari della stazione di Vimodrone hanno fermato l’uomo all’Auchan. Era stato infatti bloccato dalla sorveglianza dopo aver rubato un profumo. nel corso della perquisizione hanno scoperto che in una tasca nascondeva ventiquattro grammi di Marijuana e hascich. Insospettiti hanno controllato la sua macchina, ferma nel parcheggio, dove hanno trovato una mazza, un coltellino e un pugnale a serramanico.

Coltivazione di marijuana in casa

Le ispezioni sono continuate a casa del 55enne, a Pozzo d’Adda, dove i carabinieri hanno rinvenuto altri sedici grammi dei due stupefacenti e tre piantine di “Maria” che l’uomo coltivava nell’appartamento. A quel punto sono scattate le manette e tutto è stato sequestrato. Sarà processato domani, lunedì, per direttissima. Una decina di giorni fa sempre i carabinieri di Vimodrone avevano arrestato un altro coltivatore.