Sono stati immortalati dalla telecamera mentre imbrattavano il muro della ciclostazione di Melzo. Ora è caccia aperta ai vandali.

Pugno duro con chi fa danni

Polizia Locale e Amministrazione comunale hanno intenzione di dare un segnale forte, affinché episodi del genere non si ripetano mai più. Il muro della ciclostazione era appena stato sistemato, una spesa da 12mila euro fatta con i soldi pubblici. Peccato che un gruppo di ragazzi se ne sia disinteressato preferendo scrivere bestemmi e frasi ingiuriose sulla parete.

L’occhio elettronico non perdona

Le telecamere appena installate sul perimetro della zona, però, hanno registrato tutto. E l’indomani la Polizia Locale ha avuto vita facile a riavvolgere le riprese per individuare gli autori del gesto. Ora le indagini sono aperte per dare un nome ai volti beccati dall’occhio elettronico.

Il servizio completo sul giornale in edicola da sabato 5 maggio.