Rapina violenta a Vignate. Hanno cercato di derubare una donna, mandandola all’ospedale, ma sono finiti nei guai.

Rapina violenta,   una donna in ospedale

Mercoledì sera a Vignate, i militari dell’Aliquota Radiomobile di Cassano d’Adda hanno denunciato all’Autorità giudiziaria ordinaria e minorile un 18enne e un 17enne, entrambi egiziani e residenti a Pioltello, incensurati, per i reati di  tentata rapina e lesioni personali ai danni di una 57enne originaria della Bulgaria.

I fatti

La donna, residente a Vignate, mentre percorreva a piedi via Galilei, veniva avvicinata da dietro dai due stranieri; in quella circostanza il minore, con la complicità del connazionale, provava con forza a sfilarle di dosso la borsa personale, senza riuscirci. A causa dell’azione violenta la vittima è caduta a terra, riportando la rottura del dito di una mano, medicata con 30 giorni di prognosi presso l’ospedale di Melzo.

Segnalazione e fermo

Grazie alla segnalazione pervenuta al 112 e alle indicazioni fornite dalla donna, la pattuglia del pronto intervento riusciva a rintracciare i due egiziani nel sottopassaggio della Stazione Fs di Vignate, mentre stavano provando ad allontanarsi. Al termine degli accertamenti i due fermati sono stati denunciati in stato di libertà alle rispettive
Procure.