Pesante accusa contro la Regione del Comitato civico dopo che in Giunta non è stato portato un documento.

Regione “boicotta” i lavori

“La Giunta regionale ha sabotato la realizzazione delle due tangenziali”. E’ furibondo il Comitato civico. Lunedì avrebbe dovuto essere approvato l’accordo per portare avanti il progetto e realizzare le opere, ma così non è avvenuto. Il documento, infatti, non è stato portato in Giunta. “Pare che i funzionari si siano rifiutati – ha detto il presidente Sergio Cerri – Cercheremo di capirne il motivo e valuteremo nuove azioni, come indire un’assemblea pubblica o tornare a manifestare davanti agli enti. A oggi i lavori dovevano essere già partiti invece siamo fermi da due anni”.

A oggi è tutto fermo

I gessatesi sono uniti. “Ricordiamo che ci sono 10 milioni di euro stanziati per quelle opere ma per qualche strano motivo i lavori non si sbloccano – hanno proseguito i membri del Comitato – Dobbiamo far capire a chi di dovere che Gessate non si arrende, quei soldi sono stati stanziati per le strade che devono essere realizzate”. C’è molta rabbia in paese per l’ennesima presa in giro. “Il 2016 doveva vedere la definizione e l’approvazione del progetto, il 2017 l’acquisizione delle aree e l’aggiudicazione dei lavori, il 2018 la partenza delle opere e il 2019 l’ultimazione – ha concluso Cerri – Ma ancora nulla è stato fatto”.