Rubava oro a chi si fidava di lei. E’ finita in carcere una insospettabile donna delle pulizie di Brugherio 46enne.

Rubava oro

Tradiva la fiducia delle famiglie che le consegnavano le chiavi di casa per rubare oggetti e monili in oro. Preziosi che per le vittime dei furti avevano un valore non solo economico ma anche affettivo. Adesso però la donna delle pulizie non potrà più agire. E’ infatti finita in manette e dovrà scontare una pena di 4 anni, 2 mesi e 15 giorni di reclusione.

Era insospettabile

Una domestica insospettabile, perché quando dalle case avevano iniziato a sparire monili in oro qualcuno ha dato «la colpa» all’anziano congiunto, qualcun altro aveva pensato di averlo nascosto da qualche parte e di non ricordare dove. Nessuno, insomma, aveva pensato che dietro le sparizioni di 32 oggetti preziosi ci fosse lei, una 46enne residente in città, dipendente di una cooperativa specializzata in pulizie.