Sono passati tre mesi e mezzo dalla tragedia ferroviaria di Pioltello, e mentre proseguono le indagini è tempo di parlare anche di risarcimenti. Ma c’è chi prova a fare il furbo.

Tragedia ferroviaria di Pioltello, tempo di risarcimenti

Sono una cinquantina le richieste arrivate sinora, e anche alcune associazioni di consumatori si sono mosse per riunire i pendolari e chiedere dei risarcimenti per i danni subiti.

Ma c’è chi fa il furbo…

Ma tra le richieste ne compaiono alcune davvero strampalate. C’è chi sostiene di aver perso una coincidenza e un importante appuntamento di lavoro. E anche chi di solito prendeva quel treno e che proprio quel 25 gennaio era rimasto a casa, ma che ora sostengono “potevo esserci pure io…”.