Un cinquantenne è caduto in moto e si è ferito alla festa. Era ubriaco, così per paura delle conseguenze è scappato dall’ospedale. Ma è poi stato ribeccato.

Ubriaco cade in moto

Martedì sera i soccorritori del 118 sono stati chiamati per un intervento alla rotonda di Papa Giovanni XXIII, che collega Cologno a Vimodrone. Davanti si sono trovati l’uomo, a terra, in evidente stato di ebrezza, con delle contusioni su tutto il corpo: non aveva in testa il casco, che era nel bauletto dello scooter. Così è stato portato al San raffaele, dove è stato ricoverato affinché venisse curato dai medici.

La fuga dall’ospedale

Appena si è accorto di poter passare dei guai a causa delle precarie condizioni in cui si era messo alla guida, ha pensato bene di fuggire dall’ospedale. A piedi si è messo sulla via di casa e ha incrociato i parenti, che nel frattempo forse aveva avvisato al telefono. Fatto sta che i carabinieri, intervenuti sul luogo dell’incidente, hanno fermato l’auto su cui viaggiava con la famiglia, mentre il nipote stava portando a mano il motociclo.

Leggi anche:  Violenza sui treni | ecco le contromisure della Regione

Piantonato durante il ricovero

Il 50enne, di Vimodrone, è stato nuovamente portato in ospedale visto che le ferite non erano state ancora curate. Gli uomini dell’Arma questa volta hanno piantonato la stanza in cui era ricoverato, per scongiurare una seconda fuga. L’uomo tuttavia ha deciso di firmare i documenti necessari e di andarsene senza ricevere alcuna medicazione. Al momento non è stato preso alcun provvedimento nei suoi confronti: i militari aspettano i risultati delle analisi del sangue.