E’ stata minacciata, picchiata e violentata per tre ore dal compagno, che è stato arrestato. Nei guai un 40enne di origine ecuadoregna residente a Carugate. La vittima è un’italiana 20enne del Vimercatese.

Violentata per tre ore

I due avevano una relazione che andava avanti da tempo. Il caos è scoppiato l’altra domenica, durante un’uscita di coppia. A far infuriare l’uomo un sms ricevuto dalla compagna. Il sudamericano ha perso la testa, l’ha caricata in auto e ha iniziato a picchiarla. Dopodiché l’ha accompagnata in un box a Carugate, dove ha iniziato a violentarla.

Sopruso senza fine

La furia a un certo punto si è placata, e lei è riuscita a convincerlo a riportarla a casa. Ma durante il tragitto il 40enne ha cambiato idea, è tornato indietro e ha ripreso la violenza. Minacciando anche la ragazza con una bottiglia. Dopo tre ore finalmente la giovane è stata liberata.

Il ricovero e le indagini

La ragazza è stata ricoverata tre giorni in ospedale e ha sporto denuncia. I carabinieri della Compagnia di Vimercate sono riusciti a risalire al 40enne e lo hanno arrestato.

Leggi anche:  Schiamazzi notturni al bar: denunciato per ubriachezza molesta

IL SERVIZIO SULLA GAZZETTA DELLA MARTESANA IN EDICOLA DA SABATO 17 MARZO