Qual è il vino adatto per il pranzo di Natale? Oppure state pensando alla cena della Vigilia che proporrete a casa vostra? Siete incerti sul tipo di vino da servire ai vostri ospiti? Bianco o rosso? Mosso o fermo? La risposta più ovvia è: per un menù a base di pesce il bianco, per uno a base di carne il rosso. Eppure, soprattutto in un giorno tanto particolare come quello di Natale, in un giorno in cui bisogna prestare la massima attenzione anche ai dettagli, la scelta del vino forse richiede una riflessione in più.

Qual è il vino adatto per il pranzo di Natale?

L’ideale, durante il pranzo, ma forse è eccessivo, sarebbe quello di cambiare vino a ogni portata. In alternativa, e anche per ragioni economiche, forse è consigliabile scegliere un rosso tutto-pasto. Tra questi, sicuramente, l’ideale è il Dolcetto del Piemonte che deve essere servito rigorosamente a 16 gradi per accostarsi alla maggior parte dei piatti a base di carne.
Per il pesce non dovete faticare.

Leggi anche:  Capretto al forno con patate, per una Pasqua di gusto!

E poi c’è lo spumante

Il vostro pranzo sarà accompagnato da un ottimo spumante italiano, che sarà anche l’optimum per il brindisi finale, naturalmente a base di panettone o pandoro. Tra l’altro, giusto per essere un filo più nazionalisti, sembra che quest’anno le bollicine di casa nostra siano di gran lunga preferite allo costoso champagne.