Oltre cinquanta inzaghesi hanno partecipato alla manifestazione.

Corsa speciale di trenta chilometri

Si è tenuta l’8 dicembre la quinta edizione della Corsa della Madonna organizzata da I Fadanà per unire con un filo immaginario la grande città di Milano con il piccolo borgo di Inzago. Il gruppo è partito in pullman da piazza Maggiore alla volta del Duomo, da dove è cominciato il percorso di trenta chilometri.

Una bella distanza

Tutti hanno ammesso che questa corsa è davvero meravigliosa, ma i trenta chilometri che separano le due piazze non sono da sottovalutare e hanno fatto sentire il loro peso. Quest’anno sono stati 51 gli atleti che hanno deciso di affrontare la corsa, numero sempre crescente in ogni edizione.

Il percorso

Da piazza del Duomo i partecipanti sono passati attraverso suggestivi scenari. “Sono stati emozionanti i passaggi nella grande città ancora dormiente – hanno detto – I passi di corsa si sono addentrati prima lungo la galleria Vittorio Emanuele seguendo poi Palazzo Marino e la Scala per risalire in via Solferino fino ai piedi del nuovo Skyline a Porta Nuova. Dopo aver imboccato la ciclabile di via Melchiorre Gioia abbiamo incrociato il nostro amato Naviglio Martesana. Da lì è incominciata la risalita delle acque attraversando la periferia della vecchia Milano per poi pian piano avvicinarci alla meta attraversando i paesi dell’hinterland”.