La marcia di Polly è un’iniziativa proposta dai ragazzi dell’IncontraGiovani di Brugherio. Un’idea alternativa per dire basta alla violenza di genere.

Marcia di polly

La marcia di Polly partirà da diversi luoghi della città: alle 15 presso il centro sportivo di via S.G.Bosco con Gsa Brugherio e in piazza Togliatti con GeA e Cadom, alle 15.30 presso piazza Don Camagni con Centro olimpia fit walking e in piazza Roma con IncontraGiovani. L’arrivo è previsto dalle 16 presso IncontraGiovani in viale Lombardia 214, dove ci sarà un punto di ristoro per i passeggiatori.

Una panchina rossa

In conclusione dell’evento verrà posata e inaugurata una panchina rossa nel parco attiguo all’IncontraGiovani. A seguire verrà presentato il progetto Sguardi coraggiosi, promosso dall’assessore alle Pari Opportunità Miriam Perego insieme a C.a.do.m (Centro aiuto donne maltrattate) e GeA (genere e azione).

Sguardi coraggiosi

Il progetto Sguardi coraggiosi prevede cinque incontri serali, in cui diversi professionisti tratteranno temi specifici riguardo la violenza sulle donne. Gli appuntamenti sono utili a sviluppare uno sguardo nuovo e critico verso immagini, parole e narrazioni che costruiscono stereotipi del maschile e del femminile. Il primo incontro “Nuovi occhi per i media” con Lorella Zanardo, è fissato il 28 novembre alle 21 presso la sala consiglio del comune in via De Gasperi 1.

Leggi anche:  Beni culturali 600 milioni in arrivo, c'è anche la chiesa di Madone

Ciclo di incontri

Gli altri eventi si svolgeranno sempre alla stessa ora presso la sede di IncontraGiovani in viale Lombardia 214, sono: “Chiamala violenza, non amore” con la giornalista Maria Teresa Manuelli il 12 dicembre, “Relazioni pericolose” con la sociologa Sveva Magaraggia il 10 gennaio, “Uomini nelle relazioni” con Alessio Miceli il 6 febbraio e “Che genere di notizia” con la giornalista Maria Teresa Manuelli il 20 febbraio. Il progetto Sguardi coraggiosi prevede inoltre un laboratorio attivo di quattro incontri, finalizzato a realizzare uno spot per il web contro la violenza maschile sulle donne.